Città della Speranza ospita il padre del microprocessore Federico Faggin

NewsComunicati stampa

 

Città della Speranza ha avuto l’onore di ospitare presso la Torre della Speranza dell’Istituto di Ricerca Pediatrica, l’imprenditore e fisico Federico Faggin, padre del microprocessore e di altre invenzioni che hanno rivoluzionato la tecnologia e il mondo in cui viviamo. In occasione dell’incontro, che si è tenuto giovedì  27 ottobre presso la Torre della Speranza dell’Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza, il fisico e inventore visionario della Silicon Valley ha presentato il suo libro “Irriducibile. La coscienza, la vita, i computer e la nostra natura”, un saggio che unisce rigore scientifico, visionarietà tecnologica e spiritualità alla ricerca di un nuovo modo di vedere i computer, la vita e noi stessi.

“È un vero piacere per me oggi visitare per la prima volta Città della Speranza, che ringrazio per l’accoglienza, e per avermi dato l’opportunità di conoscere da vicino i progressi sulla ricerca scientifica rivolta all’oncologia pediatrica – ha commentato l’autore Federico Faggin – In questo prezioso momento di condivisione è stato interessante vedere e approfondire i punti di contatto con la mia ricerca sulla natura della coscienza e del libero arbitrio, che permette di aggiungere una dimensione spirituale a quelle che sono le discipline medico scientifiche di oggi”

Nel corso dell’evento sono stati consegnati i premi di ricerca relativi al Retreat IRP 2022, l’annuale evento per i ricercatori dell’Istituto.

Alla Dott.ssa Eugenia Carraro del gruppo Dott.ssa Piccoli è andato il Premio “Famiglia Masello in memoria di Rita Masello e Massimo Zilio”, un premio di 1.000 € alla comunicazione orale più brillante.

Premiate invece la Dott.ssa Ambra Da Ros del gruppo Pigazzi e la Dott.ssa Elena Tacchetto del gruppo Trevisson con i due Premi “Elisa Camporese” , di 500 € ciascuno, che spettano ai due migliori poster.

“Ospitare un’eccellenza dell’innovazione scientifica come Federico Faggin è un grande onore per la Fondazione e significa molto che ci abbia scelto come tappa di presentazione del suo libro – ha dichiarato Franco Masello, Fondatore di Fondazione Città della Speranza – La giornata di oggi è dedicata alla celebrazione dei talenti, e abbiamo avuto modo di premiare alcune eccellenze nell’ambito della ricerca scientifica con i premi vinti durante la terza edizione di Retreat IRP, il nostro progetto di incontro per ricercatori e affiliati, un momento per noi essenziale allo sviluppo della comunità scientifica volta a disegnare nuove frontiere di ricerca, diagnosi e cura per l’infanzia”.

La terza edizione del Retreat IRP 2022 dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza si è tenuta dal 29 settembre al 1° ottobre e ha ospitato circa 120 persone tra Principal Investigator, ricercatori, Post-doc e dottorandi.

L’evento ha visto la presentazione del lavoro di ricerca da parte di giovani e brillanti ricercatori, attraverso presentazioni orali e poster su una varietà di argomenti scientifici che vanno dall’oncologia pediatrica alla medicina rigenerativa, biotecnologie mediche, malattie genetiche e rare, immunologia, medicina predittiva e cardiologia sperimentale. 

L’incontro è per i ricercatori non solo un’occasione per interagire a livello professionale, costruire una rete per future collaborazioni e condividere esperienze di ricerca, ma anche un’opportunità unica per vivere momenti conviviali e aggregativi.

Articolo pubblicato: venerdì, 28 Ottobre 2022