#distantimavicini: tre numeri telefonici per il supporto psicologico ai pazienti dell’Oncoematologia pediatrica

La Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova va incontro alle esigenze dei propri pazienti, in questo delicato periodo dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19, attivando un servizio di supporto psicologico a distanza, reso possibile grazie al contributo di Fondazione Città della Speranza.

La necessità di rispettare le norme di isolamento e distanziamento sociale ha imposto un’interruzione dei colloqui tra psicologhe, pazienti e genitori che erano stati intrapresi presso il Centro. Qui afferiscono circa 1500 pazienti, ovvero quanti sono in trattamento per neoplasia, in fase di monitoraggio post trattamento o affetti da patologia ematologica cronica. La situazione attuale, pertanto, motivo di preoccupazione e ansia, rende quei colloqui ancor più indispensabili.
Di qui la disponibilità, da parte del team di psicologhe e in accordo con la direttrice della Clinica, la prof.ssa Alessandra Biffi, di dedicare ai pazienti che lo richiedano un supporto a distanza, che potrebbe avere anche uno scopo motivazionale.

Città della Speranza, da sempre attenta alla salute e al benessere dei pazienti in trattamento e fuori terapia, si è da subito attivata per garantire tale servizio, fornendo tre smartphone, donati dal punto vendita Daicom di Carlo Dai Zovi di Vicenza, e altrettante schede SIM in comodato d’uso gratuito.
Per accedere al servizio e prenotare il proprio colloquio telefonico, basta inviare un sms. Per continuità assistenziale, si richiede di contattare le dottoresse secondo la patologia in trattamento:

  • dott.ssa Marta Tremolada (leucemie o altra patologia ematologica) cell. 3357431346;
  • dott.ssa Cinzia Cereda (neoplasie) cell. 3387307810;
  • dott.ssa Marina Perdibon (drepanocitosi o sickle cell disease) cell. 3387228855.


Articolo pubblicato: venerdì, 17 aprile 2020

2020-04-17T10:06:39+00:00