Volontariato, premio a Lucia Livieri: “Lo dedico ai bambini”

“Dedica molto del suo tempo ad organizzare eventi a scopo benefico rivolti prevalentemente alla Città della Speranza di Padova, per la quale ha curato sia la marcia della Città della Speranza sia l’attivazione del Gemellaggio tra quest’ultima e il Comune di Camponogara. Ha, inoltre, collaborato con l’Associazione AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica)”.
Con questa motivazione Lucia Livieri, intraprendente volontaria della Fondazione, si è aggiudicata il titolo di “Eccellenza Veneziana” nell’ambito della seconda edizione del premio Festa di San Marco, tenutasi il 25 aprile nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale. L’iniziativa, voluta dal Comune di Venezia, ha inteso riconoscere il lavoro di quei cittadini e di quegli enti che, con dedizione, hanno saputo portare prestigio alla città e a tutto il territorio metropolitano con opere concrete in vari settori.
“Rivolgo questo riconoscimento a tutti i bambini che combattono ogni giorno contro la malattia e al gruppo ‘Le mamme non si fermano mai’. Siamo una vera e propria squadra e solo insieme potremmo raggiungere altri importanti risultati”, afferma, emozionata, Lucia Livieri, che all’evento era accompagnata dall’assessore alle politiche sociali del Comune di Camponogara, Monica De Stefani.
L’impegno di Lucia per la Città della Speranza è cominciato nel 2016 con la realizzazione di una marcia paesana a scopo benefico. Da allora, grazie all’impegno di tante mamme e alla sensibilità di innumerevoli persone, è stato un crescendo di adesioni e di iniziative, tra cui spiccano la promozione del gemellaggio tra la Fondazione e i territori di Camponogara e Campagna Lucia; la distribuzione dei gadget natalizi e pasquali; la preparazione dei biscotti di San Martino per i bambini del day hospital e del reparto di oncoematologia pediatrica di Padova.
“Questo premio mi gratifica moltissimo, ma vorrei fare di più”, conclude Lucia, che infatti ha già in serbo altre sorprese per i prossimi mesi.
Da Città della Speranza un sentito grazie a Lucia per la passione e la cura con cui realizza le varie manifestazioni, e per l’attenzione riservata al benessere dei bambini.



Articolo pubblicato: mercoledì, 2 maggio 2018

2018-07-12T08:05:31+00:00