Virus Zika, il primo test diagnostico viene dalla Torre della Ricerca

mosquito-719613_960_720Euroimmun lavora presso L’istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e in pochi mesi ha realizzato il primo test al mondo per diagnosticare il Virus Zika.

L’allarme è ormai mondiale, provocato dal sospetto che il virus zika sia all’origine di malformazioni tra i neonati (in particolare la microcefalia, un disturbo della crescita nel cervello dei neonati). Dai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si prevede una larga diffusione che potrebbe coinvolgere tra i 3 e i 4 milioni di persone nelle Americhe.
Euroimmun ha realizzato un test diagnostico, validato con la collaborazione del Bemhard-Noch Institut di Amburgo, sulla base della tecnologia Elisa che permette la determinazione degli anticorpi specifici nel sangue dei pazienti infetti e che sarà utilizzato dal Fundaçao Oswaldo Cruz, istituto di ricerche biomediche coordinato dal Ministero della Salute brasiliano.
“Siamo molto felici per questa notizia – commenta Andrea Camporese, Presidente dell’istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza – è un segnale importante della costante attività all’interno della Torre di Ricerca e una testimonianza che l’investimento in ricerca scientifica può portare ad ottimi risultati”



Articolo pubblicato: lunedì, 1 febbraio 2016

2018-07-12T08:05:49+00:00