Un sogno diventato realtà

Metti di conoscere un giocatore di serie A. Aggiungi la possibilità di assistere ad una partita della tua squadra del cuore nel tempio del calcio – San Siro – e di scoprire che le sorprese non sono finite lì. Che fai? Come minimo, non dormi per due giorni! È quanto accaduto ad Erik Grappiglia, 14enne ex giocatore del Lakota ora in forza all’US Angarano 1949, guarito dalla leucemia linfoblastica acuta, che, assieme al fratello Kevin, ha ricevuto da Daniele Galstaldello il pass per la sfida Milan-Brescia.
Per la particolare occasione, i due fratelli hanno esposto uno striscione con su scritto “Grazie Daniele. Sei il capitano con un grande cuore. #guerriericittàdellasperanza”. Ma non è finita qui perché a fine partita… A fine partita, il capitano biancoazzurro ha donato loro la maglietta dell’omologo rossonero: Alessio Romagnoli!
Un sogno toccato con mano per Erik e il fratello che avevano conosciuto Daniele in occasione di un paio di iniziative in favore di Città della Speranza, tenutesi nel Vicentino in primavera. E infatti, ad accompagnarli allo stadio più titolato al mondo sono stati il vicepresidente Vinicio Trulla e i consiglieri Andrea Camporese e Paolo Guglielmi.
#guerriericittàdellasperanza


Articolo pubblicato: venerdì, 13 settembre 2019

2019-09-13T13:57:31+00:00