Lascito testamentario

Il testamento è un atto con il quale un soggetto esplicita il proprio volere e dispone dei propri diritti per il tempo in cui avrà cessato di vivere. Tale atto acquista valore solo dopo la morte del testatore, di conseguenza può essere sempre integrato, modificato o revocato dal testatore stesso.

Vi sono 3 tipi di testamento:

Olografo: Il testamento olografo è la forma più semplice e di conseguenza più diffusa. E’ il modo più economico e pratica per esprimere le proprie volontà infatti non  richiede la presenza né del Notaio né di testimoni. Deve contenere le volontà del testatore, espressa liberamente, senza cioè dover rispettare particolari formule.

Pubblico: Il testatore deve dichiarare al Notaio, in presenza di due testimoni, la propria volontà che viene scritta dal Notaio stesso. Il testamento deve indicare il luogo, la data del ricevimento e l’ora della sottoscrizione, ed essere sottoscritto dal testatore, dai testimoni e dal Notaio. Quest’ultimo darà lettura del testamento, al testatore, in presenza dei testimoni.

Segreto: è un atto che necessita dell’intervento di un Notaio. Il testamento segreto può essere scritto dal testatore e sottoscritto da lui alla fine delle disposizioni; oppure può essere scritto da un terzo o addirittura con mezzi meccanici purché sottoscritto dal testatore su ogni mezzo foglio. Non occorre la data e il testamento può essere scritto in qualsiasi lingua. Il testatore deve presentare a un Notaio alla presenza di due testimoni il testamento già sigillato o da sigillare immediatamente dal Notaio stesso e dichiara che vi è contenuto il proprio testamento; questo pertanto rimane segreto perché nessuno può leggerlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *