Santorso scalda i motori per il motogiro benefico

“Più frequentiamo Città della Speranza, più siamo convinti di doverla sostenere”. A dirlo è Stefano Ciscato, presidente dell’A.S.D. Motoclub Santorso e organizzatore di svariate iniziative a favore della Fondazione. A giugno il Motoraduno dell’Orso ha richiamato nell’Altovicentino centinaia di appassionati. Ora c’è grande attesa per la rievocazione storica in programma domenica 24 settembre.

La manifestazione, giunta alla seconda edizione, prevede un motogiro sul Tretto, con partenza e arrivo in Villa Rossi a Santorso. Il percorso, di circa 35 chilometri, si snoderà fra Schio, Poleo, Santa Caterina di Tretto (qui è in programma un ristoro), Cerbaro, Bosco e San Rocco di Tretto. Le iscrizioni saranno aperte dalle 8.30 alle 11 nella storica Villa Rossi, dove si potrà anche ammirare una piccola esposizione di moto d’epoca antecedenti al 1980. Alle 13.30, inoltre, pranzo a cura della Cooperativa Nuovi Orizzonti, mentre alle 15.30 verrà portato il saluto delle autorità.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Comune di Santorso ed è affiliata alla Federazione Motociclistica Italiana. L’intero ricavato sarà devoluto alla Fondazione Città della Speranza.

Per informazioni, telefonare al 346 7918060 o scrivere all’indirizzo email info@motoclubsantorso.com

epoca (1)

 



Articolo pubblicato: martedì, 19 settembre 2017

2018-07-12T08:05:39+00:00