Progetto Adotta un Ricercatore

Il progetto “Adotta un Ricercatore” nasce il 20/03/2014 ed è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado. Il progetto ha preso forma per dare risposta alla necessità di strutturare le iniziative di raccolta fondi che portavano avanti i volontari in vari Comuni, legando l’atto della donazione ad una persona fisica: il Ricercatore. Inizialmente l’obiettivo era di creare un rapporto privilegiato tra gli studenti e i Ricercatori: i primi si impegnavano a raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica e i secondi ad informare ed aggiornare in merito lavoro svolta.

In questi anni il progetto “Adotta un Ricercatore” si è sviluppato e ampliato notevolmente.

Nel grafico sottostante viene riassunta in numeri l’attività degli anni 2016 – maggio 2017.

grafico adotta un ricercatore

Brevemente il progetto si articola in tre fasi: una parte informativa, una raccolta fondi e si conclude con la visita ai laboratori dell’Istituto di Ricerca Pediatrica e attività pratica.

In questo modo gli studenti hanno l’occasione di conoscere da vicino i ricercatori e il mondo della ricerca, ma possono anche conoscere e approfondire le loro conoscenze scientifiche con attività pratiche di grande valore formativo. In base all’età degli studenti e al ricercatore che organizza il laboratorio i ragazzi possono approfondire competenze di biologia molecolare, cellulare, biochimica e molto altro.

Le visite vengono pianificate da ottobre a maggio compresi, una volta la settimana (preferenzialmente il lunedì mattina) e occupano circa tre ore (indicativamente dalle 9-9.30 alle 12-12.30) a gruppi di circa 50-60 studenti alla volta.

La visita viene suddivisa in più momenti:

  1. Accoglienza: gli studenti verranno fatti accomodare in una delle nostre meeting room dove potranno lasciare giacche e borse; presenteremo quindi la Fondazione Città della Speranza e l’Istituto di Ricerca Pediatrica e verrà proiettato un breve video didattico (calibrato in base all’età degli studenti) di circa 10 minuti. Gli studenti verranno quindi divisi in gruppi di 15-20. Sarà necessario almeno un insegnante (o accompagnatore) per gruppo. A questo punto i ricercatori si presenteranno illustrando brevemente in cosa consisteranno le attività in programma e si raggiungeranno i laboratori.
  2. Attività con i ricercatori: sono previste 2-3 attività pratiche per giornata, ciascuna di circa mezz’ora.  Alla fine di un laboratorio i gruppi verranno fatti ruotare in modo che ciascun gruppo partecipi a tutte le attività proposte. Dopo le prime due attività è prevista una pausa per la merenda.
  3.  Saluto conclusivo: alla fine delle attività didattiche ci ritroveremo in meeting room dove verrà consegnato un diploma agli studenti (per tutte le classi di scuola primaria o del primo e secondo anno della scuola secondaria di primo grado) o proietteremo un breve video sulla FCdS (per gli studenti dal terzo anno delle scuole secondarie di secondo grado in poi) al termine della consegna/video ci saluteremo.

Abbiamo la necessità di avere l’elenco in ordine alfabetico di studenti e accompagnatori almeno 48 ore prima.

Per Informazioni contattare:

Consigliere Fondazione Città della Speranza
Dr.ssa Stefania Fochesato
Cell: 335 6048224 – E-Mail: stefania@fochesato.it

Segreteria Direzione Scientifica
Fondazione Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza
Dr.ssa Lisa Agatea
Tel. 049 9640139 – E-Mail: l.agatea@irpcds.org

 

Scarica PDF del progetto