Premiato un ricercatore della Città della Speranza

Un altro grande contributo finalizzato alla miglior cura dei pazienti affetti da Linfoma Anaplastico a Grandi Cellule.
Dal 9 all’11 giugno si è tenuto a Roma, presso il Centro Congressi Angelicum, il XXXVIII congresso nazionale dell’AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica). Tra i 100 contributi scientifici selezionati, il lavoro di Lara Mussolin, ricercatore dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, ha vinto il premio “Gennaro Sansone” per il miglior poster; il lavoro titola: “Stratificazione dei pazienti affetti da ALCL in base alla malattia minima: studio collaborativo AIEOP-BFM” ed è stato realizzato con il contributo di M. Pillon, E. Carraro, con la supervisione del Prof.  A. Rosolen.
Questo studio è il frutto di una lunga collaborazione con il gruppo tedesco BFM e rappresenta la più grande casistica europea di pazienti affetti da questa neoplasia finora studiata.



Articolo pubblicato: venerdì, 14 giugno 2013

2014-08-06T07:38:26+00:00