La nostra successione alla Città della Speranza

IMG-20140731-WA000Due famiglie di Thiene donano alla Fondazione la casa ricevuta in eredità

Thiene campionessa di solidarietà. Marito e moglie della provincia vicentina, i signori Giobatta Narotto e Lea Poscoliero, sono mancati a breve distanza l’uno dall’altro, senza eredi diretti e senza compilare un testamento. Fra i beni che la coppia ha lasciato vi è una casa di proprietà che, seguendo la successione, sarebbe spettata alle due sorelle della moglie e ai nipoti del marito. Gli undici familiari, riunitisi di fronte al notaio per adempiere alle spartizioni, si sono trovati concordi nel rinunciare alla propria parte di eredità per donare interamente il fabbricato alla Fondazione.

Desideriamo rivolgere un immenso grazie verso questo gesto di altruismo incondizionato e di solidarietà a favore di Città della Speranza, grati per l’immensa sensibilità e la grande attenzione che le famiglie dei signori Narotto e Poscoliero hanno riservato nei confronti dell’attività e dell’operato della Fondazione. 



Articolo pubblicato: mercoledì, 13 agosto 2014

2018-07-12T08:06:01+00:00