Dopo cinque intensi anni di attività all’interno dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, il prof. Gian Paolo Tonini, direttore del Laboratorio della Fondazione Neuroblastoma, conclude il proprio impegno professionale. Lunedì 16 aprile ha salutato colleghi e amici tenendo una farewell lecture dal titolo “Neuroblastoma: ieri, oggi, domani”. Un’occasione per ripercorrere il lavoro iniziato al Gaslini di Genova e continuato a Padova dal 2013, grazie ad un accordo tra IRP e Fondazione Neuroblastoma.
“È stata un’esperienza notevole. In questo polo del neuroblastoma abbiamo studiato l’attività genomica del tumore e nuovi farmaci per combatterlo”, afferma il prof. Tonini.
Il testimone ora passa ai giovani ricercatori. Da una parte, infatti, verrà creata una start up di modelli preclinici di terapia e autofagia, finanziata dalla Fondazione Neuroblastoma e diretta dalla dott.ssa Sanja Aveic. Dall’altra, in virtù del progetto di ricerca dell’ingegnere Elisa Cimetta, che lo scorso settembre ha vinto un prestigioso starting grant dell’European Research Council, verrà rafforzata la collaborazione tra le scienze biomediche e l’ingegneria chimica. In particolare, verranno sviluppate tecnologie su microscala (microbioreattori) utili a comprendere più a fondo il comportamento di questo tumore pediatrico molto aggressivo.


L’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma Onlus, rappresentata dalla presidente Sara Costa, ha voluto ringraziare il prof. Tonini consegnandogli una targa in cui sottolinea la dedizione con cui ha sempre lavorato negli anni, arrivando a qualificarsi come un Ricercatore con la ‘r’ maiuscola.
Di una grande risorsa per simpatia e capacità ha parlato invece Franco Masello, presidente della Fondazione Città della Speranza, mentre il prof. Giuseppe Basso, presidente di IRP, ha ripercorso il lungo rapporto di amicizia e collaborazione che li lega.
Andrea Camporese, amministratore delegato di IRP, ha apprezzato il suo attaccamento alla charity ed evidenziato come con la Fondazione Neuroblastoma sia stata la prima a trasferirsi nella “Torre della ricerca” dopo pochi mesi dalla sua apertura. Al futuro della ricerca sul neuroblastoma ha guardato più in particolare la prof.ssa Antonella Viola, direttrice scientifica di IRP, auspicando una forte sinergia tra i gruppi.
Infine, introdotto da Stefania Fochesato, consigliera della Fondazione Città della Speranza, è intervenuto il dott. Domenico Albino, dell’Istituto Oncologico di Bellinzona, che ha definito il prof. Tonini “un punto di riferimento”.
L’incontro, caratterizzato da emozione e applausi a più riprese, è stato suggellato da un momento conviviale.

Di seguito riportiamo il video del servizio che ha dedicato TV7.