Maratona di S. Antonio

L’evento di domenica 21 aprile sarà dedicato alle vittime di Boston: nastrino nero in segno di lutto consegnato ai podisti e striscione sul traguardo srotolato dopo 4 ore 9’44” con scritto «We run with Boston»

In corsa anche il sindaco di Padova Flavio Zanonato, il presidente di Assindustria Sport Federico de’ Stefani e Francesco Peghin, Massimo Carraro, il Rettore Giuseppe Zaccaria, il direttore del Mattino di Padova Antonio Ramenghi e la cantante Francesca Michielin. Grazie alla partnership con la Design & Consulting donata una lavagna multimediale interattiva al reparto di chirurgia pediatrica

(Padova 16.04.13) Il ricordo delle vittime di Boston voluto dal sindaco di Padova Flavio Zanonato, affiancato dal presidente di Confindustria Padova Massimo Pavin, ha aperto la serata dedicata alla presentazione ufficiale della Maratona S.Antonio, martedì sera, tra le sale di Palazzo Moroni e la Fondazione Cariparo. «Un incontro – come ha sottolineato il presidente di Assindustria Sport Federico de’ Stefani – che nasce per ribadire il ruolo di trait d’union della manifestazione fra sport, impegno sociale e cultura».

Nel corso dell’incontro sono state presentate le squadre di Città della Speranza, fondazione che finanzia la ricerca e la cura delle neoplasie infantili, Actionaid, organizzazione non governativa impegnata nella lotta alla povertà, presente in oltre 50 paesi, Medici con l’Africa Cuamm, organizzazione che si spende per il rispetto del diritto umano fondamentale alla salute e per rendere l’accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti, e Un Cuore un Mondo, che sostiene i reparti di Cardiologia Pediatrica e Cardiochirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova.

Molti i testimonial che hanno aderito all’iniziativa e che saranno al via nelle Stracittadine. Tra questi, per la Città della Speranza, il sindaco di Padova Flavio Zanonato, Francesco Peghin, presidente del Comitato Padova For Children, Stefania Fochesato e Stefano Bellon, presidente e vicepresidente della Fondazione Città della Speranza, presente con una settantina di iscritti; per Cuamm Medici con l’Africa Roberto Saro, segretario generale Fondazione Cariparo, Massimo Carraro, presidente Morellato & Sector, Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova, Gianluigi Scannapieco, direttore sanitario Azienda ospedaliera di Padova, Antonio Ramenghi, direttore del quotidiano il Mattino di Padova e don Dante Carraro, direttore del Cuamm; per ActionAid l’atleta olimpica Silvia Sommaggio, il campione paralimpico non vedente Carlo Durante e Federico de’ Stefani; a guidare Un cuore un mondo, che schiererà 130 partecipanti, la cantante Francesca Michielin, vincitrice di X-Factor nel 2012 e da poco uscita col singolo «Cigno Nero» in coppia col rapper Fedez, e l’ex calciatore Pippo Maniero.

Altro momento significativo, la consegna di una lavagna multimediale interattiva che, grazie alla partnership con la Design & Consulting, viene donata al reparto di chirurgia pediatrica diretto dal professor Giovanni Franco Zanon.



Articolo pubblicato: domenica, 19 maggio 2013

2018-07-12T08:06:10+00:00