Libro: “Un sogno lungo vent’anni”

libroIeri in Consiglio Regionale del Veneto  è stato presentato il volume che raccoglie le testimonianze sui primi vent’anni di storia della Fondazione Città della Speranza

Un mosaico di voci, storie, racconti, ricordi. Testimonianze che si intrecciano seguendo non l’ordine cronologico degli eventi ma il filo rosso della memoria. E’ questo il contenuto del libro “Un sogno lungo vent’anni”, voluto e realizzato dalla Fondazione Città della Speranza per celebrare e ripercorrere i suoi primi vent’anni di storia.

Il volume è stato realizzato con il Patrocinio dalla Regione Veneto, in collaborazione con Fondazione Antonveneta, e stampato da Grafica Veneta. Il progetto editoriale appartiene alla Fondazione Città della Speranza, il progetto grafico è di Sgaravato S.r.l., i testi e il coordinamento dei contenuti sono a cura di Francesca Trevisi e Azzurra Temporin. Il sottotitolo, “Ventotto voci per raccontare la storia di tutti”, restituisce l’idea di coralità racchiusa nella pubblicazione. Per ricordare la storia del periodo compreso fra il 1994 e i giorni nostri, infatti, sono state racccolte le voci in prima persona di alcuni dei protagonisti delle vicende che hanno accompagnato la Fondazione dalla sua nascita ad oggi. Apre il libro la prefazione di Gian Antonio Stella, intervistatore d’eccezione dell’imprenditore nonché storico fondatore Franco Masello. A seguire, gli interventi di Stefania Fochesato, Presidente della Fondazione, e Andrea Camporese, Presidente dell’Istituto di Ricerca Pediatrica. Raccontano poi la loro testimonianza Stefano Bellon, Direttore Generale dell’Istituto di Ricerca Pediatrica, Giuseppe Clemente, architetto e direttore dei lavori delle opere Città della Speranza. E poi via via genitori, volontari, pediatri oncoematologici – Luigi Zanesco, Modesto Carli e Giuseppe Basso –  ricercatori, soci fondatori, autorità – ricordiamo Marino Finozzi Assessore al Turismo della Regione Veneto e Flavio Zanonato europarlamentare e ex Sindaco di Padova – . Una rosa di nomi delle testate giornalistiche del nostro territorio ha dato un importante contributo al libro: oltre al già citato Gian Antonio Stella, hanno scritto per “Un sogno lungo vent’anni” anche Antonio Di Lorenzo, Silvia Giralucci, Fabiana Pesci, Daniela Boresi, Elisa Fais, Giulio Antonacci, Michela Nicolussi Moro, Anna Sandri, Federica Cappellato, Luca Ancetti e Luca Ginetto.

Pubblicato con una tiratura di 5.000 copie, sarà distribuito come strumento di raccolta fondi per il finanziamento delle attività di ricerca scientifica della Città della Speranza.

Stefania Fochesato, Presidente della Fondazione, dichiara: «Questo libro nasce dalla volontà di suggellare un momento altamente significativo e importante per noi. L’intenzione non è solo quella di celebrare i vent’anni della Fondazione, ma di acquistare nuova forza e di rinnovare il nostro impegno in virtù degli immensi sforzi e obiettivi che ci siamo assunti con coscienza e coraggio in questo cammino. Il futuro è tutto in salita, ed è per questo che riflettere su quello di cui siamo stati capaci non può che rinvigorirci. Parlare di tutti i volti e le persone che hanno costellato questi incredibili vent’anni sarebbe stato impossibile, motivo per cui abbiamo scelto un numero contenuto ma significativo di voci, con l’auspicio che tutti possano sentirsi rappresentati. E magari che altre persone, leggendo delle storie della Città della Speranza, decidano di entrare a far parte della nostra grande famiglia».

[mks_button size=”medium” title=”Ordinalo da qui” style=”rounded” url=”http://cittadellasperanza.org/product/libro-20-anni/” target=”_self” bg_color=”#1e73be” txt_color=”#FFFFFF” icon=”” icon_type=””]


Articolo pubblicato: mercoledì, 10 dicembre 2014

2018-07-12T08:05:57+00:00