Lasciti testamentari, sei nuove targhe ricordano i grandi donatori

Carlo Borgato, Mario Carpanese, Caruso Dalla Libera, Renata Ferraro, Amnery Fini, Ivelise Mangione. Sono i nomi che campeggiano nelle sei nuove targhe apposte nell’atrio d’ingresso dell’Istituto di Ricerca Pediatrica, in memoria di coloro che hanno scelto di destinare a Fondazione Città della Speranza il proprio lascito. I loro nomi vanno ad aggiungersi a quelli di altre 23 persone che hanno contribuito, allo stesso modo, a dare un forte impulso alla ricerca scientifica.

Familiari e conoscenti degli ultimi donatori sono stati ricevuti nei giorni scorsi dal presidente di Città della Speranza, Stefano Galvanin, e dall’amministratore delegato di IRP, Andrea Camporese. Un momento importante di riconoscimento e ringraziamento verso chi, con il proprio gesto, ha creduto nel futuro e nella continuità della ricerca per salvare le vite di tanti bambini malati.

Fare testamento solidale è un gesto semplice e di grande responsabilità: significa avere a cuore la salute altrui e consentirci di sviluppare progetti scientifici volti a migliorare sempre più la diagnosi e il trattamento delle più gravi patologie pediatriche. In breve, significa scrivere il proprio nome per la vita.

Scopri qui come fare o contattaci allo 0445 602972.



Articolo pubblicato: venerdì, 3 maggio 2019

2019-05-03T08:27:10+00:00