Il Trofeo che fa centro

Le sue cartucce migliori sono la coesione e il dinamismo. Da 16 anni il centro sportivo “Le Tre Piume” di Agna attira appassionati delle varie specialità di tiro a volo e dinamico in nome di Città della Speranza. Due giorni di gare per aggiudicarsi l’ambito “Trofeo Città della Speranza” e coronare i successi con una cena conviviale. Le adesioni alle due iniziative sono state tantissime, con oltre 700 persone presenti complessivamente.

“È una manifestazione che cresce di anno in anno grazie ai nostri tesserati, molti dei quali sono anche i primi volontari a prodigarsi per la sua buona riuscita – affermano il presidente e il suo vice, rispettivamente Mario e Giovanni Carli –. Anche il legame con la Fondazione è diventato più forte e profondo, e questo ci rende soddisfatti di quanto stiamo facendo”.

Alla cena agostana al centro sportivo, unico nel suo genere in Italia e il più grande in Europa per estensione e numero di discipline, ha portato i saluti anche il presidente di Città della Speranza, Stefano Galvanin. La serata è stata allietata dalla musica di un piccolo e giovanissimo gruppo di studenti del Conservatorio, capitanati da Leonardo Fornasiero.

 



Articolo pubblicato: mercoledì, 18 settembre 2019

2019-09-18T14:35:13+00:00