Il premio comunicazione della salute alla Città della Speranza

Intervista di Cinzia Zuccon spiega la filosofia con cui opera la ventennale Fondazione per migliorare il futuro dei bambini ammalati attraverso le cure e la ricerca

Fondazione Zoé, Zambon Open Education, organizza ogni autunno a Vicenza la manifestazione “Vivere sani, Vivere bene”, in cui attraverso convegni, tavole rotonde, spettacoli teatrali, lezioni e concerti, offre alla cittadinanza un momento di riflessione con grandi ospiti nazionali e internazionali per parlare di salute e benessere. Come contribuiscono le relazioni, con noi stessi e con gli altri, a migliorare la nostra salute? A partire da questa domanda, Zoé ha sviluppato il tema guida della 6^ edizione da poco conclusa (13/22 ottobre), il cui fil rouge è stato appunto La Salute delle Relazioni.

premio beutaIn occasione di “Vivere sani, Vivere bene”, la presidente della Fondazione Zoé, Elena Zambon, consegna ogni anno il Premio Comunicazione della Salute, destinato a chi ha saputo distinguersi con particolare merito in quest’ambito. Il premio, assegnato nel 2013 a Navarro-Valls, è andato quest’anno alla Fondazione Città della Speranza, nella persona di Andrea Camporese, con le seguenti motivazioni: “Per aver saputo trasformare un luogo di cure in una città felice, dove i bambini possono vivere la malattia con maggiore serenità, riuscendo anche a donare ai volontari il prezioso significato del loro aiuto”.

Oltre a una targa e a una beuta (proveniente dal museo Zambon, come simbolo dell’impegno nella ricerca), il premio consiste in 4 iPad e 2 walkie talkie che verranno donati alla Clinica di Oncoematologia Peditarica. Alcuni strumenti che possano favorire l’interazione e la comunicazione dei giovani ospiti con il mondo esterno e tra di loro, nel periodo di degenza.

Il premio è stato consegnato ad Andrea Camporese sabato 18 ottobre all’Health & Quality Factory Zambon, durante l’incontro “Benvivere e Società. Fermate le attese!” con ospite il comico Gene Gnocchi.

All’evento conclusivo della rassegna, mercoledì 22 ottobre in Fiera a Vicenza (ospite il campione olimpico di canoa Antonio Rossi), Andrea Camporese ha illustrato alla platea di 700 studenti vicentini i progetti e le attività della Fondazione Città della Speranza.

 



Articolo pubblicato: venerdì, 24 ottobre 2014

2018-07-12T08:05:59+00:00