Festival Show, arriva la musica che fa bene alla ricerca

Parte da Prato della Valle a Padova, domenica 8 luglio, la nuova edizione di “Festival Show”, la kermesse organizzata da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA, che ogni anno incasella numeri da record. Sul palco, introdotti dall’attrice Bianca Guaccero, con la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Cucinotta, si alterneranno tanti big della musica, a partire dai vincitori dell’ultimo Festival di Sanremo: Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Conferenza stampa di presentazione del tour: da sinistra a destra, Zanella, Guaccero, Galvanin, Baruzzo

Conferenza stampa di presentazione del tour: da sinistra a destra, Zanella, Guaccero, Galvanin, Baruzzo

“Ad ogni edizione, Festival Show riesce a catalizzare migliaia di persone, offrendo non solo buona musica ma anche sensibilizzando sul dovere di ciascuno di noi di dare un futuro ai tanti bambini malati. Un messaggio che il pubblico ha sempre fatto proprio, rispondendo con generosità. Siamo sicuri che anche quest’anno saprà raccogliere l’invito”. A dirlo è Stefano Galvanin, presidente della Fondazione Città della Speranza.

Nel corso degli anni, grazie a questa manifestazione, sono stati devoluti 616mila euro alla ricerca sulle leucemie e altre gravi patologie pediatriche.

“Ogni singolo euro donato ha un valore particolare – aggiunge Galvanin –. Ogni spettatore ha, di fatto, contribuito a realizzare un pezzettino dell’Istituto di Ricerca Pediatrica di Padova, permesso a giovani e spesso promettenti ricercatori di spendere le loro competenze in Italia, concorso a migliorare i tassi di guarigione delle malattie”.

Ne è un chiaro esempio lo studio europeo, coordinato dalla Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova, su un tumore raro dei tessuti molli, il rabdomiosarcoma, che di recente ha portato la Fondazione alla ribalta internazionale.

Conferenza stampa di presentazione della tappa padovana: al centro l'assessore Antonio Bressa e Stefania Fochesato per la Fondazione

Conferenza stampa di presentazione della tappa padovana: al centro l’assessore Antonio Bressa e Stefania Fochesato per la Fondazione

Dopo dieci anni di ricerche sostenute dalla Città della Speranza, infatti, è stata individuata una nuova strategia di cura che, a distanza di cinque anni dalla diagnosi, aumenta il tasso di sopravvivenza del 13%, facendolo passare dal 73,7% all’86,5%. La novità, presentata al meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology, è destinata a cambiare gli standard di cura in Europa e nel mondo.

“Risultati come questi ci incoraggiano a impegnarci ancora di più – conclude il presidente –. Per questo abbiamo bisogno del supporto di tutti: dagli organizzatori di questa straordinaria kermesse, Roberto Zanella e Paolo Baruzzo in primis, al pubblico sempre più folto e attento”.

 



Articolo pubblicato: mercoledì, 4 luglio 2018

2018-07-12T08:05:28+00:00