Due ricercatori in più grazie alle donazioni per la rassegna #M16 di Margraf

 

Città della Speranza compie un altro importante passo avanti a favore della ricerca pediatrica, grazie alla rassegna internazionale di scultura “Marbles Stories” promossa dall’azienda di Chiampo Margraf. Le sei opere realizzate da altrettanti artisti italiani e stranieri, in occasione di questa prima edizione sottotitolata #M16, sono state infatti aggiudicate nel corso della “Charity Night” svoltasi venerdì 7 luglio al Bistrot Garibaldi di Vicenza. Le donazioni hanno raggiunto complessivamente i 70mila euro e saranno devolute alla nota Fondazione che dal 1994 lavora per sconfiggere le malattie infantili.

“Con queste risorse – ha detto il presidente Franco Masello – potremo finanziare l’attività scientifica di due dottorati di ricerca per un anno nel nostro Istituto di Ricerca Pediatrica a Padova (il costo annuo di un dottore di ricerca è di 28mila euro, mentre per un ricercatore ammonta a 44mila euro, ndr)”.

20170707_233834Di passi avanti per migliorare i tassi di guarigione e le condizioni di cura dei bambini malati ne sono stati fatti tanti nel tempo grazie ai soldi raccolti da Città della Speranza. Il più recente, nell’ambito dell’oncoematologia, è stato reso noto dalla ricercatrice e referente nazionale per la diagnostica molecolare dei linfomi Lara Mussolin: “Dopo sette anni di lavoro siamo riusciti a dimostrare il valore prognostico delle analisi molecolari che eseguiamo e dal prossimo anno, per un particolare tipo di linfoma, i pazienti di tutta Europa verranno trattati stratificandoli sulla base di questi test. È un risultato importante perché potremo dare una speranza di cura in più anche ai bambini che vivono oltreconfine”.

Le sei opere in pietra di Vicenza, al centro della rassegna artistica targata Margraf, hanno fatto bella mostra di sé per due giorni in piazza dei Signori. A realizzarle sono stati: l’arabo James Fausset Harris, il napoletano Riccardo Albanese, il tedesco Ulrich Johannes Mueller, gli argentini Pablo Augusto Garelli e Alfredo Pecile, l’arzignanese Fabio Chiarello. La scultura creata da quest’ultimo, dal titolo “Schiuma di mare”, verrà collocata all’esterno dell’IRP per volere della persona che l’ha scelta per la sua donazione.

Ieri sera piazza dei Signori ha ospitato anche una puntata della trasmissione di medicina “Estate in salute”, incentrata sulla circolazione e condotta da Stefano Mion e Alessandra Rossi, che sarà trasmessa prossimamente su Canale Italia 83 e Sky. Nel corso della registrazione è stata lanciata l’iniziativa “Dona un’opera per la ricerca”, rivolta a professionisti e appassionati che vogliano mettere a disposizione un proprio prodotto artistico, in cambio di un’offerta responsabile da devolvere a Città della Speranza.

Canale Italia tornerà nel cuore di Vicenza anche sabato 15 luglio alle 21 per parlare di intolleranze alimentari. Tra gli ospiti, al fianco di medici specialisti, vi sarà lo chef stellato Lorenzo Cogo del Bistrot Garibaldi. L’ingresso è libero.

 

Fotogallery



Articolo pubblicato: domenica, 9 luglio 2017

2018-07-12T08:05:40+00:00