Despar finanzia un ricercatore

Grazie al progetto dei supermercati Despar, Eurospar e Interspar: “Sostieni la Ricerca, regala la Speranza” i supermercati hanno raccolto 27.600 euro per la Fondazione Città della Speranza: i fondi  finanzieranno il lavoro di un ricercatore.

In occasione del Natale 52 supermercati in Veneto hanno venduto al pubblico 1.607 ceste con il logo della Città della Speranza. Il ricavato delle ceste vendute, 27.598,99 euro è stato interamente devoluto alla Città della Speranza e servirà per finanziare una Borsa di Ricerca a favore di Caterina Trevisan, che si occuperà di cellule staminali per ricostruire il muscolo danneggiato in seguito ad operazioni chirurgiche.

Caterina Trevisan, 25 anni, si è laureata in Biotecnologie Industriali a Padova con il massimo dei voti, e da settembre 2014 a luglio 2015 ha svolto il tirocinio di Laurea presso il Laboratorio di Cellule Staminali e Medicina Rigenerativa della Città della Speranza, i cui responsabili sono Michela Pozzobon Michela e Paolo De Coppi che attualmente si trova a Londra, lavorando prevalentemente sul muscolo sulla patologia dell’ernia diaframmatica congenita. Da ottobre 2015 ha cominciato il dottorato di ricerca in Medicina dello sviluppo e Scienze della programmazione sanitaria nello stesso laboratorio della Città della Speranza. Si tratta di un progetto che durerà 3 anni ed è la prosecuzione del lavoro cominciato durante il periodo di tesi.



Articolo pubblicato: mercoledì, 24 febbraio 2016

2016-02-24T14:14:22+00:00