Dalla musica allo sport: il Rugby Rovigo Delta sposa la Città della Speranza

“Abbiamo lanciato la proposta il 12 maggio scorso, in occasione del concerto benefico delle ‘Anime in Plexiglass’ al Censer, e la risposta positiva non è tardata ad arrivare”. Così Francesco Malin, consigliere della Fondazione Città della Speranza e referente per la provincia di Rovigo, in merito alla decisione del Rugby Rovigo Delta di scendere in campo con la maglietta logata Città della Speranza nel corso del campionato 2018/2019.

“Ringrazio il presidente Nicola Azzi che ha scelto, in tal modo, di promuovere nei tifosi la consapevolezza che i tumori pediatrici si possono sconfiggere solo se facciamo squadra e, insieme, sosteniamo la ricerca – aggiunge Malin – Il mio auspicio è che anche altre persone e realtà sposino la causa per far crescere l’essenza di Città della Speranza nel Rodigino”.

Ad alimentare la sensibilità ci ha pensato sicuramente la serata tributo a Ligabue, dello scorso mese di maggio, organizzata dal Cral “La Ciacola”, con il patrocinio dei Comuni di Rovigo, Lendinara e Bosaro (rappresentati rispettivamente dall’assessore Susanna Garbo e dai sindaci Luigi Viaro e Daniele Panella) e il sostegno di Cristina Folchini, presidente di Asm Set. Una manifestazione all’insegna della passione e della solidarietà, che ha richiamato un folto pubblico.



Articolo pubblicato: sabato, 22 settembre 2018

2018-09-22T09:52:01+00:00