Ciao Francesco, Volontario dal cuore d’oro

“Un Volontario con la V maiuscola, che ha saputo trasformare un’esperienza dolorosa, quale la perdita del nipotino Andrea, in un punto di ripartenza per aiutare tanti altri bambini e famiglie a lottare contro la malattia”.

Con queste parole Città della Speranza esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Francesco Zanin, un amico sincero della Fondazione, per la quale si prodigava da una decina d’anni organizzando svariate iniziative a Zugliano e dintorni.

Come non ricordare la sua passione per il teatro e la recitazione che calamitava chiunque, come quella volta, nel 2008, in cui fu costretto a portare a termine la lettura del Cantastorie perché i bambini (e non solo) volevano conoscere la fine di ogni singolo racconto.

Come non ricordare il suo puntuale regalo di Capodanno a tutti i piccoli pazienti ricoverati nel reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova: lo spettacolo di fuochi d’artificio. Una tradizione che la famiglia intende mantenere.

Come non ricordare anche la sua ospitalità, che qualche anno fa gli aveva fatto aprire addirittura le porte della sua casa per accogliere la tradizionale festa dei volontari in estate.

“Grazie per tutto quello che hai fatto, caro Francesco! Il tuo abbraccio verso i bambini diventi il nostro abbraccio verso di te. Con affetto ci stringiamo attorno alla tua famiglia”.



Articolo pubblicato: mercoledì, 23 ottobre 2019

2019-10-23T17:32:35+00:00