I nostri valori

I nostri valori2018-08-30T12:13:40+00:00

Centralità del bambino: Fondazione Città della Speranza ha come unico scopo quello di garantire il benessere psico-fisico del bambino e dell’adolescente che stanno affrontando la malattia, qualunque essa sia: leucemia, tumore solido, patologia rara. L’urgenza di individuare cure risolutive per dare un futuro di vita ai piccoli pazienti, senza strumentalizzazioni, spinge l’attività quotidiana verso nuovi obiettivi di crescita.

Eccellenza: Fondazione Città della Speranza ha contribuito ad elevare la qualità dell’assistenza e della ricerca scientifica in ambito pediatrico, dapprima realizzando strutture adeguate alla degenza dei bambini, poi favorendo lo scambio di conoscenze fra scienziati all’interno di un polo dedicato, ma sempre a stretto contatto con il mondo universitario, clinico e con i maggiori centri di ricerca internazionali. Il sostegno della Fondazione ha permesso di introdurre nuovi protocolli di cura adottati in numerosi Paesi.

Volontariato: Fondazione Città della Speranza conta su un numero crescente di donatori (privati e aziende) e su una rete attiva di centinaia di volontari che organizza costantemente iniziative di sensibilizzazione sul territorio e affianca la direzione e la segreteria nell’adempimento delle attività ordinarie. Un impegno straordinario e di squadra, al quale fa eco la cooperazione dei Comuni gemellati e di numerose realtà associative (tra queste: donatori di sangue, alpini, Pro loco).

Trasparenza: Fondazione Città della Speranza fa della trasparenza e della responsabilità le caratteristiche distintive del proprio rapporto con i sostenitori. La destinazione dei fondi raccolti, l’attenzione posta nell’evitare inutili sprechi, i ridotti costi amministrativi, tenacemente perseguiti al fine di favorire in massima parte la ricerca scientifica, sono puntualmente rendicontati nei bilanci pubblicati nel sito.

Attenzione al territorio: Fondazione Città della Speranza mira a porsi come punto di riferimento nazionale per i bambini colpiti da gravi patologie e le loro famiglie. Mira altresì a diffondere la cultura della ricerca scientifica, quale leva per la crescita e lo sviluppo dell’intero Paese e risposta alla forte domanda di salute.