Calcio, a Bassano si compete per il Trofeo Paolo Gheno

Gli amici della Fondazione Città della Speranza hanno organizzato, in collaborazione con il Bassano Virtus, quattro giorni di eventi a Bassano del Grappa con lo scopo di raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica per le malattie pediatriche.
A tal proposito domani si terrà una cena di beneficenza presso il ristorante B38, durante la quale verrà organizzata un’asta benefica, ma al centro delle iniziative vi sarà il Primo Torneo Città della Speranza – Trofeo Paolo Gheno.
Al torneo parteciperanno le rappresentative 2004 di Bassano Virtus, Cittadella, Hellas Verona, Padova, Pordenone, Sudtirol, Venezia e Vicenza. Le gare si disputeranno sui campi Baccini e Giusti e le finali si disputeranno domenica allo stadio Mercante.

Stamane si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del torneo alla quale hanno partecipato l’Assessore allo Sport Oscar Mazzocchin, il Direttore Generale del Bassano Virtus Werner Seeber, il Responsabile del Settore Giovanile Michele Nicolin e i tre organizzatori della manifestazione: Carlo Marostica, Ermanno Hinterwipflinger e Fabio Frattin che ricopre anche il ruolo di Consigliere della Fondazione.

Queste le loro dichiarazioni:Manifesto jpeg

Oscar Mazzocchin: “Ringrazio gli organizzatori e il Bassano Virtus, è una manifestazione che abbiamo patrocinato con soddisfazione come Città di Bassano del Grappa e come Bassano Città Europea dello Sport. E’ un’iniziativa lodevole e importante che testimonia la vicinanza del Bassano Virtus al territorio”.

Werner Seeber: “Il merito è dei nostri soci Carlo Marostica ed Ermanno Hinterwipflinger e del nostro sponsor Fabio Frattin che hanno promosso la manifestazione e che sono scesi in campo per organizzarla. E’ un’iniziativa importante sia dal punto di vista sportivo, per il prestigio delle squadre partecipanti, ma soprattutto per il sostegno che permetterà di dare alla Fondazione Città della Speranza”.

Fabio Frattin: “Avevamo tanta voglia di metterci in gioco per raccogliere dei fondi a favore della Fondazione e ringraziamo il Bassano Virtus per averci aiutato nell’organizzare la manifestazione che speriamo possa sensibilizzare sul tema”.

Carlo Marostica: “E’ un piacere aver organizzato questa manifestazione, spero il Bassano possa arrivare il Serie B già quest’anno, ma in ogni caso vogliamo sottolineare l’importanza di aiutare il movimento giovanile del territorio, formando i futuri campioni di domani. Il torneo è stato intitolato a Paolo Gheno, un giovane calciatore venuto a mancare nel ’96 a causa di una leucemia. Già nel passato suo padre Onofrio aveva organizzato dei tornei per la raccolta fondi, abbiamo deciso di proseguire sulla strada da lui tracciata in precedenza. Ringrazio il Bassano Virtus per averci dato questa possibilità e spero sia un’iniziativa destinata a ripetersi”.

Ermanno Hinterwipflinger: “Erano diversi anni che a Bassano non veniva organizzato un torneo di questo livello e ringrazio il Bassano Virtus per aver creduto nel progetto. Speriamo molte persone possano partecipare all’iniziativa e sostenere così la Fondazione, perché vorremmo poter allargare il prossimo anno anche il numero di squadre partecipanti. Abbiamo avuto già un centinaio di adesioni alla cena di domani sera da parte di imprenditori locali e ringrazio anche Mattia Lorenzato che ci ha dato una mano nell’organizzazione della stessa”.

Michele Nicolin: “Non dimenticherò mai i ragazzi che in questi 20 anni di settore giovanile hanno avuto bisogno dell’aiuto della Fondazione Città della Speranza e per questo poter contribuire in piccola parte alla Fondazione con questo torneo è per tutti noi motivo d’orgoglio e tutti insieme ci abbiamo creduto sin da subito. Abbiamo voluto dare un’impronta di territorialità al torneo, invitando le squadre professionistiche del Triveneto, perché ognuna di queste realtà sa cosa rappresenta Città della Speranza per il nostro territorio”.

Fonte: Ufficio stampa Bassano Virtus 55 Soccer Team

 



Articolo pubblicato: venerdì, 4 maggio 2018

2018-07-12T08:05:31+00:00