Bando IRP 2019-2020: 2 milioni di euro dalla Città della Speranza

Due milioni euro in altrettanti anni per progetti di ricerca di eccellenza che abbiano una forte ricaduta sulla prevenzione, diagnosi e cura delle patologie pediatriche. È con questo obiettivo che la Fondazione Città della Speranza ha messo a disposizione della direzione scientifica dell’Istituto di Ricerca Pediatrica tale cospicuo plafond per un bando rivolto ai ricercatori membri del Consiglio Scientifico e lanciato oggi, martedì 25 settembre 2018.

“Non è da tutti i centri di ricerca poter contare su risorse così ingenti per sviluppare progetti di alta valenza – afferma la prof.ssa Antonella Viola, direttrice scientifica di IRP –. È la dimostrazione di come la Città della Speranza stia lavorando nella giusta direzione e di come la strategia della nuova governance stia funzionando al meglio”.

I progetti di ricerca dovranno essere di durata biennale, a partire dall’1 gennaio 2019, e rientrare in una delle seguenti categorie:

  1. My First IRP Grant: rivolto ai ricercatori che non abbiano compiuto i 35 anni di età alla data del 31/12/2018, ha lo scopo di consolidare la formazione scientifica e stimolare l’autonomia del proponente e inserirlo in un contesto internazionale (importo massimo di 100.000 euro).
  2. Consolidator IRP Grant: rivolto ai PI che non abbiano compiuto i 45 anni di età alla data del 31/12/2018, ha lo scopo di consolidare l’autonomia del PI proponente e di promuovere la ricerca di eccellenza in IRP (importo massimo di 150.000 euro).
  3. Synergy IRP Grant: mira a promuovere la collaborazione tra gruppi di ricerca presenti in IRP attraverso il finanziamento di progetti innovativi di eccellenza (importo massimo di 400.000 euro per progetti costituiti da 2 unità operative; 500.000 euro per progetti con un minimo di 3 unità operative);
  4. Advanced Diagnostics: con questo bando, IRP si affianca alla FCdS sostenendo progetti di diagnostica avanzata in ambito pediatrico (importo massimo di 150.000 euro).

I requisiti per la partecipazione e le tempistiche sono elencati nel bando (Clicca qui).

 

 

 



Articolo pubblicato: martedì, 25 settembre 2018

2018-09-26T16:15:36+00:00