5 per mille 2017: 1,6 milioni a Città della Speranza. Crescono le firme

Le scelte dei contribuenti sul 5×1000 premiano Fondazione Città della Speranza Onlus che, per l’anno d’imposta 2017, mantiene salde le proprie posizioni sia a livello nazionale, confermandosi 17esima, sia a livello regionale, tenendo stretta la testa della classifica nella categoria “volontariato”. Lo attestano i dati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate.

La realtà vicentina, con cuore pulsante a Padova, ha raccolto 1.626.406,88 euro, in linea con il 2016. È inoltre prima in Veneto per numero di scelte, passate da 53.518 a 54.385, mentre la donazione media è di 28,32 euro (28,48 euro nel 2016).

“Tali risultati ribadiscono la credibilità e la trasparenza della Fondazione, la qualità della ricerca scientifica che svolge l’Istituto di Ricerca Pediatrica, l’attenzione che mettiamo verso l’assistenza dei bambini e delle loro famiglie”, commenta Stefano Galvanin, presidente di Città della Speranza.

“Ringrazio i volontari che aiutano a divulgare l’importanza del 5×1000 e, soprattutto, ringrazio le sempre più numerose persone che hanno apposto la loro firma nella dichiarazione dei redditi. L’entità dell’importo medio ci fa comprendere quanta sensibilità ci sia da parte della gente comune e ciò ci inorgoglisce. ”.

“Essere saliti di posizione in Italia – conclude Galvanin – testimonia che stiamo lavorando nella giusta direzione e possiamo crescere moltissimo”.



Articolo pubblicato: giovedì, 28 marzo 2019

2019-04-07T15:53:31+00:00